Piranesi Frontespizi Fondazione Ado Furlan Pordenone

Piranesi Frontespizi Fondazione Ado Furlan Pordenone

4 settembre – 30 ottobre 2021, Pordenone, Casa Furlan, Via Mazzini 51-53

Piranesi Frontespizi. Dalla collezione di Giannino Furlan
L’architetto Giannino Furlan (Pordenone 1935-1997) è stato un importante collezionista di stampe e in particolare di incisioni di Giovanni Battista Piranesi (Mogliano Veneto 1720-Roma 1778).

In concomitanza con la mostra dedicatagli dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Pordenone negli spazi della galleria Harry Bertoia, la Fondazione Ado Furlan ha inteso onorarne la memoria presentando negli spazi espositivi di via Mazzini una ventina di frontespizi di Piranesi da lui raccolti.

Il percorso espositivo, che incomincia con i due celebri ritratti dell’artista il primo dei quali spettante a Felice Polanzani, il secondo, inciso dal figlio Francesco su disegno di Giuseppe Cades, si snoda attraverso una serie di frontespizi tratti dalle sue principali opere (dalle Carceri alle Differentes vues de Pesto) per concludersi con la riproduzione – da parte di Francesco Piranesi – della statua dell’artista destinata alla sua tomba nella chiesa romana di Santa Maria del Priorato che la famiglia aveva commissionato allo scultore Giuseppe Angelini.

Orario
Martedì-Sabato 17:00-19:30
Nelle giornate di pordenonelegge.it (15-19 settembre) 10:30-12:30 / 16:00-19:30

Pietro Labruzzi, Ritratto di Giovanni Battista Piranesi, 1779, Roma, Museo d Roma Giannino Furlan nel suo studio